La fine del mondo

    E così la fine del mondo non c’è stata. Non ancora, perlomeno.

    Non l’ho visto di persona, ma secondo me la cosa è andata così: la fine del mondo avrebbe dovuto esserci davvero, senonché al momento fissato, dalla sfera empirea dove vive e regna nella sua gloria, il Padreterno ha buttato l’occhio su questo infimo pianeta: ha visto Obama, Putin, Merkel, Cameron, Hollande e, ciliegina sulla torta, i cervelloni della politica italiana. Ed è stato preso da una tristezza infinita.

    Ma come? si è domandato. A questo si è ridotta l’umanità? Almeno Adamo ed Eva avevano trovato il coraggio di peccare. Per redimere la loro progenie mi sono incarnato e sono morto sulla croce. Dopodiché, questi incapaci hanno avuto duemila anni di tempo per pensarci su, per ragionare, per tirare conclusioni, e tutto quel che sono riusciti a concludere si riduce a una banda di bottegai e/o di chiacchieroni? E io dovrei veder naufragare la Creazione nel Mare della Mediocrità? Far finire la Storia a questo punto non sarebbe come portare i libri in tribunale?

    No, perbacco! si è risposto. Non ho mica messo in moto il big bang per produrre un Bersani o un Berlusconi e tantomeno un Monti! Qui si impongono due provvedimenti: innanzitutto una proroga di almeno un altro paio di millennii, e poi qualche novità che dia la sveglia a questi poltroni.

    Già: una novità. Ma quale potrebbe essere?

    E il Padreterno si ritirò a pensarci su.

Annunci

Informazioni su riccardo ferrazzi

Tutto quel che c'è da sapere sul mio conto è che ho scritto un paio di romanzi e qualche racconto. Comunque, per non sembrare scontroso, vi dirò che sono nato nella prima metà del secolo scorso (quindi, anche se mi piacciono le donne, sono ormai inoffensivo), che ho lavorato finché non mi è caduta addosso la depressione, e che adesso passo il tempo a leggere e scrivere (perché non ho niente di meglio da fare).
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...