La più bella del mondo reloaded

    Qualche giorno fa anche il Cardinal Nipote è andato in televisione a ripetere la stronzata nazionale numero uno: la nostra costituzione è la più bella del mondo!

    È vero che poi, da buon democristiano, ha finito per dire l’esatto contrario: bisogna cambiarla (pardon: riformarla), togliere il bicameralismo perfetto, limare di qui, aggiustare di là, e altre vaghezze. Ma se continuiamo col sistema di un colpo al cerchio e uno alla botte dove crediamo di andare? Sono più di vent’anni che ci prendiamo in giro: dibattiti, campagne giornalistiche, commissioni bicamerali, riforme fatte a maggioranza e mandate a monte con referendum, eccetera eccetera. Mai che si combini qualcosa.

    La gente si è stufata. Ha fatto sapere di considerare questa classe politica di parassiti allo stesso livello dei guitti come Grillo. E loro, i parassiti, che fanno? Traccheggiano. Aspettano che Grillo si dimostri l’imbecille che è. Quando si sarà sputtanato da solo, pensano i cervelloni di destra e sinistra, gli elettori torneranno da noi come figlioli prodighi. Nel frattempo ci ripetono la favoletta della costituzione “più bella del mondo”, con l’aria di dire: ma cosa volete? Vivete nel migliore dei mondi possibili e non vi accontentate?

    Ora parte un’altra supercommissione, e io accetto scommesse. Nel migliore dei casi, riuscirà a ridurre il numero dei parlamentari. Forse darà al premier il potere di sciogliere le camere. E stop. Continueremo ad avere un presidente della repubblica eletto da lorsignori, che regnerà senza governare, deporrà corone di fiori e apparirà in tv circondato dai corazzieri. Dice: ce lo teniamo perché può sempre servire da ultima spiaggia quando i partiti non sanno che pesci pigliare. Ma a chi la raccontano? O comanda lui o comanda il premier. Se si sposta il potere di sciogliere le camere, il presidente non potrà mai bloccare un eventuale premier prepotente appoggiato da una maggioranza coesa. E allora tanto vale non averlo, unificare presidente e premier, risparmiando anche le corone di fiori e i corazzieri.

    Eppure, state tranquilli: se mai cambierà qualcosa saranno solo le virgole, perché la nostra è la “costituzione più bella del mondo”.

    E così continueremo ad avere regioni a statuto speciale con licenza di assumere decine di migliaia di impiegati presenti in ufficio soltanto il ventisette del mese.

    Continueremo a costruire ospedali in Calabria, a riempirli di macchinari ultramoderni, e a lasciarli andare in rovina perché non ci sono i soldi per assumere medici e infermieri.

    Continueremo ad avere una magistratura che presume di dover supplire a tutto, e chiude stabilimenti mettendo un’intera città col sedere per terra perchè la legge dice che tutelare la salute è un interesse primario. E solo a questo punto la politica si accorgerà che morir di fame non è secondario.

    Continueremo ad avere centri decisionali in cui chiunque avrà il diritto e la possibilità di infilare bastoni fra le ruote. Come credete che si sia arrivati a perdere competitività per vent’anni di seguito? Semplicemente perché la costituzione “più bella del mondo” garantisce a chiunque il diritto e la possibilità di intralciare chi deve prendere decisioni.

    E poi i giornali si lamentano della “scarsa partecipazione alle urne”.

Annunci

Informazioni su riccardo ferrazzi

Tutto quel che c'è da sapere sul mio conto è che ho scritto un paio di romanzi e qualche racconto. Comunque, per non sembrare scontroso, vi dirò che sono nato nella prima metà del secolo scorso (quindi, anche se mi piacciono le donne, sono ormai inoffensivo), che ho lavorato finché non mi è caduta addosso la depressione, e che adesso passo il tempo a leggere e scrivere (perché non ho niente di meglio da fare).
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La più bella del mondo reloaded

  1. Pingback: La più bella del mondo reloaded | Merlin Cocai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...