Archivi categoria: Uncategorized

La vita irreparabile

Arrivare a un’età in cui quasi niente è più possibile. Essere condannati a non viaggiare più, a perdere spesso l’equilibrio e cadere più o meno rovinosamente, a credere di aver appetito e non averne più dopo due bocconi, a chiedere … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Brasilia

Con colpevole ritardo ho letto l’ultimo libro di Franz Krauspenhaar. E, come sempre, il diabolico Franz mi ha preso in contropiede: è un romanzo? Un racconto lungo? Una novella? Un sogno? Ovviamente, è tutte queste cose (e molto di più). … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Il poeta Augusto Foglia

È il più schivo di tutti. Non pubblica, non si fa recensire, non partecipa a concorsi, non lascia neanche leggere le sue liriche agli amici (pochissimi!). Solo in rare occasioni, quando beve un bicchiere più del solito, càpita l’occasione di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Una volta ladro, sempre ladro

Un romanzo, una biografia, una protesta. Il romanzo è quello di un ragazzo, nato in quest’ultimo dopoguerra, in un paese di confine, italiano e mitteleuropeo, professionalmente cresciuto a Milano e a Monaco di Baviera, dove si fa strada in un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Gli scienziati incoerenti

L’imperialismo culturale della scienza è arrivato a persuaderci di poter contare solo su ciò che è scientifico, mentre tutto il resto (e cioè gran parte della nostra vita) sarebbe dominato dal caso e sostanzialmente privo di senso. Niente vieta che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Napoleone. Un teppista?

Gli storici non sanno resistere alla tentazione di presentare i protagonisti della Storia come semidei che fin dalla nascita conoscono il loro destino e gli vanno incontro senza incertezze, a passo di marcia. Non è affatto così. Per fare la … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

D’Annunzio?

Ogni volta che torno a Firenze (anzi: Affirènze) c’è uno spunto nuovo, affascinante, totalizzante che mi aspetta. Stavolta è uno spunto dannunziano. E già mi par di ascoltare la solita storia: uff! D’Annunzio! Quel parlar forbito e saccente, quella voglia … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento